L'ombra del vento

L'ombra del vento - Carlos Ruiz Zafón, Lia Sezzi È un romanzo che comprende davvero di tutto: amore, odio, passione, gelosia, tradimenti, amicizia, lealtà, paura, ignoto...

Ambientato in una Barcellona decadente, affascinante e misteriosa, quasi un personaggio essa stessa, è la doppia storia di un giovane figlio di un libraio, Daniel, e del suo alter-ego Julian, autore del libro intitolato, appunto, "L'ombra del vento", di cui esiste ormai una sola copia al mondo, nelle mani di Daniel.

Questi, affascinato dal libro, cercherà di indagare in merito a Julian ed agli eventi che hanno portato alla distruzione di tutte le sue opere (tranne, appunto, quella in suo possesso) e, durante le sue ricerche, riporterà alla luce storie volutamente dimenticate di famiglie distrutte, amicizie profonde, lealtà estrema, amori impossibili e misteri da cancellare per sempre, ritrovandosi anche coinvolto in eventi molto pericolosi e più grandi di lui, per cui rischierà la propria vita.

Si renderà conto, inoltre, di stare vivendo circostanze molto simili a quelle della vita di Julian, un parallelismo che lo sconvolge e turba profondamente.

Emozionante, sofferto, misterioso e profondamente affascinante, questo libro pieno di piccoli e grandi colpi di scena, alcuni davvero difficilmente prevedibili, lascia un segno indelebile nell'animo del lettore, che ha voglia di leggerlo in ogni minuto libero della propria giornata ed a rileggerlo in seguito per approfondire i numerosi e curatissimi dettagli e per riassaporare le magiche atmosfere di una Barcellona che tutti noi alla fine desidereremo visitare.